martedì 12 giugno 2007


12 Giugno


martedì, siamo solo ad un miserrimo martedì. Sto arrivando ad un altro di quei punti di saturazione in cui non ce la fai più a sopportare le persone che hai intorno.

Vabè, stasera mi concentrerò sulla montagna di tigelle che voglio andare a mangiare. Per altro ho sentito il babbo che oggi non sta granchè bene, o meglio, sta peggio del solito. Per fortuna che sabato lo vedo, poi lui si fa buttare tantissimo giù dall'atteggiamento di mia mamma-che povera donna si sa che ha i suoi momenti bui...assai assai bui-
mi devo concentrare: tigelle tigelle tigelle..
vacanze vacanze vacanze...
Stamattina mi sono svegliata e mi sentivo così così, ma non abbastanza male per stare a casa, inoltre la mia coscienza avrebbe prevalso punendomi e facendomi sentire profondamente in colpa. la mia collega non è assolutamente in grado di stare qua da sola, mentre io mi assento già per due settimane per andare in vacanza. Vacanza intendiamoci meritatissima, tuttavia stare a casa altri giorni non mi piacerebbe, spero di non ammalarmi!!
ieri stavo male e ho avuto un senso di vuoto pazzesco per una mezz'ora, non era uno svenimento, ma comunque non stavo bene, mi sentivo tremare e intorno a me vedevo tutto luminosissimo.
Spero oggi non succeda di nuovo!!
Ad ogni modo, vorrei tanto tornare ai tempi della scuola, tranquillità, serenità, solo da studiare-e in fondo mi piace studiare- tre mesi di vacanza all'anno, più natale e pasqua...carnevale. insomma mi sembrerebbe sempre festa a confronto di adesso.
E anche diventassi insegnante non è che ci sarebbe un grande guadagno: a parte lo sfruttamento assurdo confrontato con la paga, i ragazzini che ti mandano fuori di testa, l'alzarsi presto, le riunioni con gli insegnanti e i genitori....
insomma la cosa migliore in assoluto è lo studente. meglio ancora lo studente universitario.
ok...tigelle tigelle tigelle....speriamo mi consolino!!!

1 commento:

Anna ha detto...

Sante parole: parole di maestra elementare!